Degustazione Le Caniette | Sabato 7 Aprile

le-caniette-logo

Parlare con Giovanni Vagnoni, che con il fratello Luigi gestisce questa vivace realtà marchigiana, è un grande piacere perché affiora una cultura che ha profonde radici in queste colline meravigliose e una grande apertura mentale, fatta di modernità e riflessione acuta verso un mondo complesso, con al centro l’agricoltura. E ciò che colpisce di più non sono le certezze, ma quello spazio al dubbio, al cercare di capire come il sistema agricolo possa tradurre la buona sorte del comparto vitivinicolo in un senso più ampio.

In azienda questo si esprime valorizzando i 20 ettari a maggioranza vitati, e poi uliveti e bosco, attraverso una coltivazione attenta e rispettosa degli equilibri del territorio. Rame, zolfo e un uso saggio delle pratiche dell’agricoltura biologica che si ritrovano nella freschezza dei vini, viva e sfaccettata espressione del Piceno.

Vi invitiamo a scoprire queste colline che si affacciano al mare come terrazze, microclima e prospettive perfetti, per la vigna e per lo spirito.

Assaggeremo:

Lucrezia, Marche Passerina Igp, 100% Passerina. Siamo in Contrada Piaggiole, tra i 280 e i 400 mt. di altitudine. Affinamento in acciaio. Colore giallo paglierino, al naso fruttato e intenso, sapido e di beva piacevole.

Io sono Gaia, Offida Pecorino Docg, 100% Pecorino, da terreni calcarei in Contrada Canali, a 400 mt. di altitudine. Diraspatura e spremitura molto soffice in assenza di ossigeno, affinamento di 12 mesi in barrique, in parte nuove e in parte di secondo e terzo passaggio. Di colore giallo paglierino carico. Al naso note di frutta tropicale e spezie. Intenso, minerale e persistente.

Rosso Bello, Piceno Doc, 50% Sangiovese e 50% Montepulciano, in Contrada Canali, tra i 280 e i 400 mt. di altitudine. Affinamento in acciaio inox e cemento. Colore rosso rubino. Al naso è fruttato, di gusto intenso, ma scorrevole, persistente e giustamente tannico.

Morellone, Piceno Doc, 30% Sangiovese e 70% Montepulciano, in Contrada Piaggiole, tra i 280 e i 380 mt. di altitudine. Affinamento e malolattica in barrique dai 20 ai 24 mesi, poi 2 anni di nuovo in acciaio e minimo 3 mesi di affinamento in bottiglia. Colore rosso rubino. Al naso frutti rossi con tendenza al maturo e sentori di spezie. Intenso, ben strutturato, persistente. Perfetto esempio di finezza ed equilibrio.

Sabato 7 Aprile
11.00 – 13.00 / 17.00 – 19.30

Andrea Voltattorni, WineTeller