Degustazione Vini Isolani | Sabato 23 Giugno

dav

Festeggiamo l’arrivo dell’estate con due vini isolani, che sanno di mare, di brezza e di luce abbagliante. Due aziende, due territori unici.

Hibiscus è una cantina piccola, ma ben attrezzata sull’isola di Ustica, nata dalla visione di Margherita Longo e Vito Barbera, uniti nella vita e nel lavoro. Vini che esprimono la vocazione dell’ambiente isolano segnato dalla presenza del mare e dal territorio di origine vulcanica. Vini di mare, vigne a trenta metri dalle onde, battute dal sole e dal vento. Territorio che dona anche le straordinarie lenticchie di Ustica, Presidio Slow Food.

U Tabarka nasce una ventina di anni fa a Carloforte, nell’Isola di San Pietro. Anche qui vigneti autoctoni sotto le regole dure, chiare, indiscutibili di questa isola vulcanica e del suo ecosistema. Vigne a piede franco su un suolo sabbioso e secco, interventi trattamenti minimi e tradizionali, poca o nessuna irrigazione, utilizzo di solo acciaio. Il vento umido e costante dal mare donano vini sapidi e minerali.

Assaggeremo:

Hibiscus Grotta d’Oro, zibibbo in purezza, terrazzamenti tra 20 e 30 metri slm su terreni di origine vulcanica, rese bassissime, 40 quintali per ettaro, una produzione di nicchia, circa 2500 bottiglie. Colore giallo paglierino intenso con riflessi verdognoli, note fruttate tipiche di agrume e floreali di zagara e rosa, unite a sentori di salvia e rosmarino. Una perla.

Tanca Gioia Giancu, vermentino, è un sorso d’estate mediterranea, delicato e profumato. Prodotto da vigne a piede franco, su terreni sabbiosi e dove la brezza marina, salata, contribuisce a delineare un’impronta sapida e minerale. Fresco, con il suo profumo di pesca bianca e scorza di agrume verde. Perfetto come aperitivo oppure per accompagnare una cena a base di piatti di mare o formaggi freschi.

Sabato 23 Giugno
11.00 – 13.00 / 17.00 – 19.30

Guido De Ponti, il Geologo Droghiere